FELICE GIMONDI, L’EROE DELLE DUE RUOTE

Le vittorie del campione bergamasco che hanno unito l’Italia in bicicletta.

Basta dare un’occhiata all’elenco dei 180 bergamaschi che parteciparono alla spedizione dei Mille per accorgersi che manca un nome importante: Felice Gimondi. Senza dubbio il grande campione di Sedrina si sentirebbe a suo agio con indosso la giubba rossa, una divisa che si meriterebbe davvero. Chi meglio di lui, infatti, è riuscito ad unire il Bel Paese a colpi di pedale?
Sono ben tre i Giri d’Italia che si è aggiudicato (1967, 1969 e 1976) e, oltre che per festeggiare queste vittorie, Gimondi è salito sul podio della prestigiosa competizione altre 6 volte (con 2 secondi posti e 4 terzi posti). Ma non è tutto.
La sua spedizione, iniziata in terra bergamasca nel lontano 1960, lo vide tra i protagonisti del Giro del Friuli del 1963. Alla conquista del Giro di Lombardia nel 1966 (bissata poi nel 1973), seguirono quelle del Giro del Lazio (1967) e del Giro di Romagna (1968). Gli anni Settanta furono quelli della consacrazione sul suolo natio. Nel 1970, dopo aver vinto una tappa alla Tirreno Adriatico (San Benedetto) nelle Marche, affrontò a viso aperto i suoi rivali riuscendo ad aggiudicarsi il Trofeo Matteotti (1970) in Abruzzo. Dopo una breve incursione al nord per trionfare al Giro del Piemonte (1971), nel 1973 si spostò nel Sud Italia, dove dominò il Giro di Puglia e il Criterium Acicatena, in Sicilia. Neppure la Liguria riuscì a sottrarsi a tanta furia agonistica: la Milano-Sanremo capitolò nel 1974. Le sue scorribande in lungo e in largo per la Penisola si conclusero nel 1978, con una collezione di trofei e medaglie da fare indivia ai garibaldini più appassionati.
Domenica 15 maggio, per la sedicesima edizione della granfondo internazionale, si rievocherà un’altra impresa indimenticabile, quella del Campionato italiano (Giro dell’Appennino) del 1972, quando alla maglia in lana della Salvarani Felice Gimondi preferì la maglia tricolore.   
     
Per informazioni e notizie sulla Felice Gimondi 2011, rivolgersi a:
G.M.S.
Via G. Da Campione, 24c – 24124 Bergamo
Tel. +39 035 211 721  Fax. +39 035 422 7971
FeliceGimondi.com